Violento terremoto in Pakistan fa emergere una nuova isola

Violento terremoto in Pakistan fa emergere una nuova isola

25 Settembre 2013 Off Di tony

Violento terremoto in Pakistan fa emergere una nuova isola

La terra torna a tremare e questa volta colpisce il Pakistan, in particolare la regione del Baluchistan. Il sisma, di magnitudo 7,7 della scala Richter, avrebbe causato almeno 208 morti e oltre 400 feriti ma secondo le autorità il bilancio + destinato a salire. Nel distretto di Awaran, un’area di 21mila km quadrati, il 90% delle case di fango è andato distrutto e ora è partita la lotta contro il tempo per recuperare i feriti e portarli rapidamente in ospedale. Ma setacciare una zona tanto vasta non sarà un’impresa semplice.

L’epicentro del sisma si troverebbe nel punto di incontro di tre placche tettoniche: in particolare la placca Indiana, a sud-est, la placca Araba a sud-ovest e la placca Eurasiatica a nord. Un fenomeno tellurico così disastroso non colpiva il Pakistan dal 1935.

 Il violento terremoto avvenuto ieri pomeriggio ha avuto anche un’altra particolare conseguenza: vicino alla costa pakistana di Gwadar, nel mare Arabico, è comparsa una nuova isola.
 
Le tv pakistane sono state le prime a segnalare la comparsa di un isolotto in mare, al largo della costa Gwadar in Pakistan nel Mar Arabico. John Armbruster, un sismologo presso il Lamont Doherty Earth Observatory della Columbia University, ha definito la nuova isola come “un vulcano di fango.” E’ apparentemente un getto di fango, sabbia e acqua sgorgato alla superficie del mare a seguito del terremoto. Nidhi Subbaraman di NBCNews.com ha scritto:

Gli strati di sabbia in movimento vengono compattati con l’acqua che sgorga verso l’alto, portando fango e sabbia con esso.

Questa ‘liquefazione’ di sabbia e strati di fango hanno luogo dopo ogni terremoto, ma queste improvvise isole sono di solito “nate” dopo forti terremoti, almeno 7 – 8 eventi-magnitudo.

 
Immagine a sinistra mostra un' isola che è apparsa il 26 novembre 2010, Baluchistan in Pakistan. Immagine a destra mostra la stessa posizione circa un anno prima

Immagine a sinistra mostra un’ isola che è apparsa il 26 novembre 2010, Baluchistan in Pakistan. Immagine a destra mostra la stessa posizione circa un anno prima.

Immagini via NASA Earth Observatory

La Terra è dinamica, e nuove isole a volte appaiono, spesso scivolano nuovamente sotto le onde qualche tempo dopo. 

L’immagine sopra è dal 2010, quando l’isola è nata dal Mare Arabico al largo della costa meridionale del Pakistan. Residenti più anziani della città costiera di Gwadar, in Pakistan ha detto “NBCNews.com“ che un terremoto del 1968 ha prodotto un’ isola che rimase per un anno e poi svanì. 

Ancora prima, un terremoto in questa stessa regione nel 1940 ha prodotto un’isola che era abbastanza solida per farci camminare la gente, ma è stato spazzato via in poche settimane.

I primi rapporti indicano che l’isola avrebbe un diametro non ancora accertato di circa un 200 metri ed è emersa ad una distanza di circa 350 metri dalla costa.

Dettagli del terremoto dalla USGS sono qui sotto:

Ora Evento 
2013/09/24 11:29:48 UTC
2013/09/24 16:29:48 UTC +05:00 presso epicentro

Località
27,016 ° N 65,547 ° E

Profondità = 15,0 km (9.3mi)

Città Vicine a
69 km (43mi) NNE di Awaran, Pakistan
115 km (71mi) NO di Bela, Pakistan
171 km (106mi) NO di Uthal, Pakistan
174 km (108mi) S di Kharan, Pakistan
795 km (494mi) ENE di Muscat, Oman